La Sevel vince i tornei di calcio e pallavolo del Trofeo Clara Agnelli

Un risultato di grande prestigio, completato dal bel terzo posto conquistato dai tennisti

Altri Sport
San Salvo lunedì 01 luglio 2019
di La Redazione
La Sevel vince i tornei di calcio e pallavolo
La Sevel vince i tornei di calcio e pallavolo © Vastoweb

ABRUZZO. Hanno quasi dell’incredibile i risultati colti dalle rappresentative del Cedas Sevel di Atessa nella fase finale del Trofeo Clara Agnelli, che si è svolta a Colli del Tronto (Ap) lo scorso fine settimana. Nella manifestazione sportiva riservata alle rappresentative Cedas degli Stabilimenti della FCA (Fiat Chrisler Automobiles) ubicati fuori dell’area torinese, infatti, le squadre composte da dipendenti dello Stabilimento che produce il Ducato Fiat, hanno vinto i tornei di calcio e pallavolo e si sono classificate al terzo posto in quello di tennis maschile.

Hanno fatto subito bene i calciatori che, nella fase di qualificazione, hanno dapprima battuto per 1 a 0 la CNH di Suzzara ed hanno poi staccato il pass per la partita decisiva superando ai tiri di rigore la FCA di Cassino. Opposti in finale alla FCA di Melfi, squadra vincitrice delle ultime tre edizioni, i calciatori della Sevel (Paolo Cilli, Nicola Primiterra, Matteo D’Amico, Endrio Borrelli, Giuseppe Fiermonte, Antonio Grossi, Pierluigi D’Antonio, Fabio Iacobini, Francesco Rutolo, Emanuele D’Aiello, Samuele Barbarossa, Simone Spadano, Stefano Civico, Luca Rapino, Valerio Di Croce, Silverio Benedetto, Francesco Antenucci, Peppino Remigio, Nicola D’Aulerio, Romualdo Vitulli, – Dirigenti accompagnatori Giuseppe Vaccaro e Giuseppe Di Foglio, allenatore Marco Zocaro), si sono imposti per 1 a 0 grazie ad un magistrale calcio di punizione trasformato da Romualdo Vitulli, proprio a pochi secondi dalla fine dei tempi regolamentari. Sugli scudi il portiere-capitano Cilli che, con una parata prodigiosa, ha salvato il risultato quando il punteggio era ancora sullo 0 a 0.

Percorso netto anche per la rappresentativa di pallavolo (Vincenzo Spadano, Alberto Di Giulio, Paride Mancini, Enrico Di Deo, Giuseppe Di Rocco, Manuel Ortolano, Luca Gallucci, Marco Mariani, Mattia Paolucci, Giancarlo Ferraro, – Dirigenti accompagnatori, Fabio Rosato e Giuseppe Di Gregorio, allenatore Carlo Di Florio). Dopo aver battuto nel girone di qualificazione l’Iveco di Suzzara e la FCA Pratola Serra, i pallavolisti di Atessa hanno superato in finale i pluricampioni uscenti della FCA di Cassino e, dopo ben cinque anni di astinenza, hanno di nuovo alzato la coppa spettante ai vincitori.

Bravi anche i tennisti (Luciano D’Ovidio, Luciano Seccia, Camillo Cosenza, Alessio Ceci, Edoardo Mazzoni – Capitano Mario Fornarola) che si sono dovuti accontentare (si fa per dire) del 3° posto.

Superata la forte rappresentativa della Ferrari, gli abruzzesi si sono visti sbarrare la strada verso la finale dalla CNH Modena, che ha poi vinto il trofeo. Nella finale di consolazione la Sevel ha superato l’Iveco di Brescia, salendo sul gradino più basso del podio.

“Quest’anno – sottolinea Valter Di Gregorio, Segretario del Cedas Sevel che ha guidato la spedizione – è andata particolarmente bene, sicuramente oltre le più rosee previsioni. Sono quaranta anni che partecipiamo a questa manifestazione e non avevamo mai centrato una “doppietta” nel calcio e nella pallavolo. Un po’ di rimpianto per i tennisti che, con un pizzico di fortuna in più, avrebbero potuto regalarci lo storico “triplete”.”