Atessa: una commissione per revisionare il Piano Regolatore

"Ora tutti a lavoro per contribuire ad un miglioramento dello sviluppo della nostra Città"

Politica
sabato 01 agosto 2020
di La Redazione
Emilio Falcone
Emilio Falcone © Personale

ATESSA. Il Consiglio Comunale di Atessa accoglie la proposta di istituire una commissione consiliare in materia urbanistica che si occuperà, in primis, della revisione del Piano Regolatore Generale.

Questo è il contenuto della mozione presentata da Emilio Falcone Consigliere Comunale del Movimento 5 Stelle ed approvata all'unanimità nell’ultima seduta: “La commissione consiliare urbanistica che dovrà essere istituita a breve - in base all'impegno assunto dal Consiglio - darà la possibilità a tutte le forze politiche presenti nella assise comunale di partecipare, non solo alla revisione del Piano Regolatore, ma anche allo studio e al miglioramento degli aspetti urbanistici del Centro Storico e della zona valliva del Comune.

Atessa per estensione territoriale è il primo della Provincia ed il sesto dell’intera Regione. C’è bisogno di un lavoro intenso per offrire al territorio un’occasione di crescita a beneficio dei cittadini e delle imprese. Mi fa piacere che dopo ben tre anni di consiliatura, inizi a fare breccia, nella maggioranza, il principio di partecipazione, tanto caro al M5S. E' ovvio che per quella che è la norma elettorale dei Comuni, sarà sempre la maggioranza ad avere l'ultima voce in capitolo, ma è già un grande passo in avanti il dare la possibilità alle minoranze che rappresentano larga parte della cittadinanza, di fare proposte, avanzare osservazioni sempre e comunque in una ottica migliorativa. Ringrazio l’intero Consiglio Comunale per aver accolto la mia proposta.

Ora tutti a lavoro per contribuire ad un miglioramento dello sviluppo della nostra Città. Probabilmente la maggioranza inizia a rendersi conto che il principio di partecipazione è fondamentale, che l'isolamento non è produttivo, soprattutto alla luce dei risultati, di certo non lodevoli, ottenuti con le decisioni assunte unilateralmente, come nel caso dell'ospedale di Atessa.

Infatti i cittadini, ancora oggi, hanno notevoli difficoltà ad accedere ai servizi sanitari. Leggo anche gli ultimi comunicati stampa di Uniti per Atessa, ma dopo tutto quanto già detto da me sul punto sia in consiglio comunale nella seduta del 27 maggio scorso e nei comunicati stampa, mi sento solo di rispondere che "carta canta": sono i documenti a parlare."

Emilio Falcone
Consigliere Comunale di Atessa
Movimento 5 Stelle