Colletti: «Tassa rifiuti più leggera per gli studi professionali»

"L’emendamento delega ai Comuni la possibilità di ridurre la tassa sui rifiuti fino alla metà dell’importo se negli immobili vengano svolte le attività legali e di contabilità"

Politica
San Salvo mercoledì 04 dicembre 2019
di La Redazione
raccolta differenziata
raccolta differenziata © vastoweb.com


ABRUZZO. Tassa dei rifiuti più leggera per gli studi professionali. Mi pare ingiusto paragonare gli studi professionali alla stregua di altre attività commerciali relativamente al pagamento della Tarsu. Uno studio professionale non produce gli stessi rifiuti che in media produce una qualsiasi altra attività commerciale e, soprattutto, produce in larghissima parte rifiuti facilmente riciclabili.

Per queste ragioni ho presentato un emendamento che porterà benefici a centinaia di migliaia di liberi professionisti, cuore pulsante dell'Italia che lavora” sono le parole del deputato Andrea Colletti a seguito dell’approvazione di un emendamento al Decreto Legge “Fiscale”.

“L’emendamento delega ai Comuni la possibilità di ridurre la tassa sui rifiuti fino alla metà dell’importo se negli immobili vengano svolte le attività legali e di contabilità. Una norma che restituisce il giusto peso nella contribuzione alleggerendo chi sicuramente produce meno rifiuti, favorendo anche le partite Iva. Per gli studi, quindi, i coefficienti minimi e massimi attribuiti dai comuni potranno essere dimezzati” sottolinea Colletti.

“In un periodo in cui i professionisti lottano con un carico fiscale importante, alleggerito dal nostro Governo, e sono i primi a risentire delle difficoltà delle aziende - gli ultimi spesso a percepire i compensi - è necessario che lo Stato non contribuisca a metterli in difficoltà” conclude Colletti.