San Salvo è leghista

Politica
San Salvo lunedì 27 maggio 2019
di Antonia Schiavarelli
Più informazioni su
Tiziana Magnacca con Salvini
Tiziana Magnacca con Salvini © SanSalvoWeb

SAN SALVO. San Salvo, oggi si è svegliata leghista. L'operazione del sindaco diventata leghista con i suoi seguaci a poche settimane dal voto europeo è riuscita. Il 38,59% dei sansalvesi hanno votato la lega di Salvini, ben 4 punti percentuale del dato nazionale.

Quando dal palco di piazza Duomo a Milano il Sindaco di San Salvo, eletto in una lista civica moderata, appariva sui media nazionali brandendo lo striscione dei sindaci della Lega e acclamava la leader dell'ultra destra francese Marine Le Pen, in molti si sono chiesti se San Salvo volesse realmente un sindaco della Lega, alcuni lo considerarono un tradimento a quel voto moderato.

Oggi ha vinto nuovamente Tiziana Magnacca, che ha sentito prima di tutti il polso della sua città, riconoscendo nell'uomo che invoca, rosario alla mano, il Beato Cuore di Maria a fini elettorali, la soluzione per la ricostruzione dell'Italia.

Secondo il M5S, che a San Salvo continua a non essere strutturato, neanche le migliaia di voti ottenuti da Silverio Marzocchetti lo hanno spronato a far nascere una sezione, un raggruppamento in una città che ha confermato la sua appartenenza ai Cinque Stelle. Ma strutturare un movimento richiede impegno e non basta quello di un singolo, serve un gruppo, che i Cinque Stelle dimostrano di non avere in città, quindi senza futuro amministrativo locale, salvo colpi di scena pre-elettorali.

Perde ancora il Partito Democratico che prende il 15,11%, ben 7 punti percentuali in meno rispetto al dato nazionale e regionale. Il Partito di governo per oltre 20 anni a San Salvo, è diventato l'ombra di se stesso, prendendo poco più di mille voti.

Si sono recati al voto il 48,9% degli aventi diritto.

Nella vicina Vasto vince la Lega 30,05%, secondo i Cinque Stelle 25,09%, terzo il PD che non gode neanche dell'effetto traino del suo sindaco con il 19,09%, sempre al di sotto del dato nazionale e regionale.