«Natale amaro per 60 dipendenti Cerella: saltano stipendio e tredicesima»

Pollutri: “I lavoratori non meritano questo. Ci siamo adoperati perché non sia un Natale diverso per tutti i dipendenti”

Lavoro ed economia
San Salvo venerdì 07 dicembre 2018
di La Redazione
«Cerella, Natale amaro per 60 dipendenti: saltano stipendio e tredicesima»
«Cerella, Natale amaro per 60 dipendenti: saltano stipendio e tredicesima» © Filt Cgil

VASTO. Si prospetta un Natale amaro per 60 dipendenti della ditta Cerella. Rischiano di saltare il loro stipendio e la loro tredicesima. A comunicarlo è la Filt Cgil attraverso una nota stampa:

“La Filt Cgil unitamente alla Cgil di Chieti, preannunciando l'immediato stato di agitazione del personale e l'attivazione della procedura di raffreddamento prevista dalla legge per eventuali azioni di sciopero nei servizi pubblici essenziali, comunica che lunedi' 10 dicembre alle ore 10.00, presso la Cgil di pescara in via Benedetto Croce (2° piano), si terra' un'apposita conferenza stampa nella quale verranno dettagliate le cause di questo triste epilogo.

Un risultato amaro che la Filt e la Cgil avevano ampiamente previsto in tempi non sospetti, anche quando soltanto un anno fa nella conferenza tenutasi il 27 dicembre 2017 presso il Gulliver Center di Vasto, lo stesso presidente Pollutri e quella politica regionale dalla quale oggi dice di voler prendere le distanze, brindavano all'unisono in presenza dei lavoratori, mostrando atteggiamenti rassicuranti e accusando la sola Cgil di prestare nei confronti della società Cerella "una indecente ed unilaterale opera demolitoria e diffamatoria".”

Il presidente Angelo Pollutri ha risposto così sulla vicenda: "Il dialogo con la Regione è frenetico e fruttuoso. Alle 17 sarò a colloquio con il Presidente Lolli, a Pescara. Penso ad un esito positivo. I lavoratori non meritano questo. Ci siamo adoperati perché non sia un Natale diverso dagli altri e per un futuro più tranquillo per tutti i dipendenti di Autoservizi Cerella."