Cura dei pazienti con tumore: ok dalla Camera all’accordo tra partiti e associazioni

Flash News
San Salvo giovedì 04 luglio 2019
di La Redazione
Cura dei pazienti con tumore: ok dalla Camera all’accordo tra partiti e associazioni
Cura dei pazienti con tumore: ok dalla Camera all’accordo tra partiti e associazioni © Web

ROMA. Approvate alla Camera da tutti i gruppi politici 4 mozioni che recepiscono integralmente l’Accordo di Legislatura sulla presa in carico e la cura dei pazienti oncologici e onco-ematologici sottoscritto dai partiti politici nell’ambito del progetto “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere”, supportato da 24 Associazioni pazienti con il coordinamento di Salute Donna Onlus. L’approvazione all’unanimità da parte dei parlamentari della Camera segue quanto già fatto in Senato lo scorso 6 marzo.

«Si può dire che per la prima volta tutto il Parlamento abbia raccolto e condiviso le istanze nate dalla collaborazione e dal confronto fra Associazioni pazienti, clinici, società scientifiche ed imprese del settore sanitario in modo trasparente – dichiara Annamaria Mancuso, Presidente di Salute Donna Onlus – l’Accordo di Legislatura vuole essere un percorso ideale per i diritti dei pazienti oncologici che, dopo l’espressione sovrana del Parlamento, vorremmo che il Governo facesse suo».

«Il dialogo con le Associazioni pazienti è ormai un momento irrinunciabile per comprendere a fondo le problematiche e le difficoltà del nostro Sistema Sanitario», dichiara l’Onorevole Arianna Lazzarini, membro della XII Commissione Affari Sociali.

«Riconoscere il valore dell'azione delle Associazioni pazienti è molto importante ai fini di migliorare l’offerta sanitaria e andare incontro alle necessità dei malati», afferma l’Onorevole Paolo Siani, membro della XII Commissione Affari Sociali.

«Il lavoro di confronto delle Associazioni pazienti con le Istituzioni si sta rivelando molto prezioso», dichiara l'Onorevole Elvira Savino, Segretario della XIV Commissione Politiche dell'Unione Europea.

Con una lettera aperta al Ministro Grillo le Associazioni del progetto richiedono l’attenzione del Ministero della Salute per aprire un tavolo di lavoro: la priorità è definire i passi da compiere per trasformare i punti sollevati dall’Accordo di Legislatura in azioni concrete.