Bando di concorso per 754 allievi agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria

Flash News
San Salvo mercoledì 06 marzo 2019
di La Redazione
Polizia penitenziaria
Polizia penitenziaria © Termolionline.it

TERMOLI. E’ sulla Gazzetta Ufficiale di oggi il bando di concorso per 754 allievi agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria. La selezione s’inserisce nello sforzo di potenziamento della dotazione di personale della Polizia Penitenziaria portato avanti dal ministero.

Dei posti previsti dal bando, 452 (340 uomini, 112 donne) sono riservati per i volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale (VFP1 e VFP4). I restanti 302 posti (226 uomini, 76 donne) sono aperti a tutti quelli in possesso dei requisiti richiesti: cittadinanza italiana; godimento dei diritti civili e politici; età compresa tra 18 anni e 28 anni (non ancora compiuti); idoneità fisica, psichica e attitudinale al servizio di Polizia Penitenziaria.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere redatta e inviata esclusivamente con modalità telematiche compilando l’apposito modulo. Le domande possono essere inoltrate da domani, 6 marzo, fino al 4 aprile 2019.

La data e il luogo di svolgimento della prova scritta saranno pubblicati sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia a partire dal 20 maggio 2019. Il concorso si struttura su vari step di selezione.

L’esame consiste in una prova scritta, vertente su una serie di domande a risposta sintetica o a scelta multipla, relative ad argomenti di cultura generale e a materie oggetto dei programmi della scuola dell’obbligo. Dopo aver superato la prova d’esame, i candidati dovranno sottoporsi alla visita medica per l’accertamento dell’idoneità psico-fisica. I candidati risultati idonei agli accertamenti psico-fisici saranno sottoposti alle prove attitudinali. La Commissione esaminatrice, infine, redige per i soli aspiranti idonei alla prova scritta, che hanno superato le prove psicofisiche e attitudinali, le graduatorie di merito, suddivise per contingente maschile e femminile, per ciascuno dei concorsi banditi. (Fonte www.gnewsonline.it)