Vasto rapina alla gioielleria Scafetta: carcere e multa per 4 imputati, un rinvio a giudizio

L'avvocato Del Re: «Le mie clienti sono soddisfatte»

Flash News
San Salvo mercoledì 05 dicembre 2018
di La Redazione
Più informazioni su
Rapina alla gioielleria Scafetta
Rapina alla gioielleria Scafetta © Vastoweb

VASTO. Il Gup del Tribunale di Vasto Italo Radoccia ha disposto per 3 dei 5 imputati per la rapina alla gioielleria Scafetta del 17 novembre 2017, una pena di 4 anni e due mesi di reclusione e 1200 euro di multa. Si tratta di Mario Spinelli, Nazario Infante e Luigi Gomeri. A Carmine Ciavarella invece toccheranno 3 anni e quattro mesi di carcere più 1000 euro di multa. Il quinto indagato, Giovanni Russi, non ha scelto il rito abbreviato e la sua udienza è stata fissata il 5 febbraio 2019. I 5 uomini, colpevoli di aver messo a segno il colpo in Corso De Parma in pieno centro storico, sono tutti originari di San Severo. Le indagini sono state portate avanti dal sostituto procuratore dott.ssa Gabriella De Lucia e dagli agenti di Polizia guidati dal commissario Fabio Capaldo.

Il legale della famiglia Scafetta, l'avvocato Pompeo Del Re ha dichiarato a Vastoweb: “Le mie clienti sono soddisfatte dell'esito del processo, ritengono giuste le pene. Gli imputati sono stati anche condannati alle spese per il risarcimento danni per la signora Viviana Scafetta, la cui cifra verrà stabilita in separato giudizio e alle spese di costituzione di parte civile".