Omicidio Marchesani, Vito Papa era nella facoltà di intendere e volere? Tra 15 giorni la perizia

I legali del 76enne hanno nominato un perito di parte. Si tratta di Raffaele De Leonardis

Cronaca
San Salvo giovedì 11 luglio 2019
di F. C.
Più informazioni su
Omicidio Marchesani, Vito Papa era nella facoltà di intendere e volere? Tra 15 giorni la perizia
Omicidio Marchesani, Vito Papa era nella facoltà di intendere e volere? Tra 15 giorni la perizia © Vastoweb

VASTO. Si è tenuto martedì nel pomeriggio l'incidente probatorio per l'omicidio di Michela Marchesani, avvenuto lo scorso fine giugno all'interno della "Residenza San Pio"(LEGGI).

Presso il tribunale di Vasto si sono riuniti il Pm Gabriella De Lucia in sostituzione del Pm Michele Pecoraro, il Gip Italo Radoccia, il perito Lucio Gallinaro, gli avvocati di Vito Papa: Emanuela La Verghetta e Nicola Artese e quello della famiglia Marchesani, Diego Sabatino.

Il dottor Gallinaro si è riservato di rispondere entro 15 giorni, sono questi i tempi per cui bisognerà attendere la perizia che non si avrà prima del 24 di luglio. Sarà quest'ultima a stabilire se Vito Papa era nella facoltà di intendere e volere al momento dei fatti e se potrà subire un regolare processo.

I legali del 76enne accusato di omicidio hanno nominato un perito di parte, si tratta del pescarese Raffaele De Leonardis. Nessun perito invece è stato nominato dall'avvocato della famiglia della vittima.