Silvi, un uomo per difendere la madre ferisce il padre che muore poco dopo in ospedale

Nel Teramano 46enne fermato per omicidio preterintenzionale

Cronaca
San Salvo venerdì 14 giugno 2019
di La Redazione
Auto carabinieri (foto d'archivio)
Auto carabinieri (foto d'archivio) © Web

SILVI. Un uomo di 73 anni è morto nella notte all'ospedale di Atri (Teramo) dove era stato accompagnato, con profonde ferite alla testa, dal figlio 46enne che poco prima lo aveva strattonato e ferito in casa, a Silvi (Teramo), dopo essere intervenuto in difesa della madre. Il 73enne è spirato poco dopo, nonostante il tentativo dei medici di rianimarlo.

Il figlio ha riferito agli investigatori di essere sceso al piano inferiore della casa dove vive con i genitori dopo aver visto il padre aggredire la madre nel corso dell'ennesima lite tra i due. Per fermare la furia del genitore, e difendere la donna, lo avrebbe afferrato per il collo sbattendogli la testa contro un tavolino, così ferendolo. Il 46enne per il momento è in stato di fermo e indagato per omicidio preterintenzionale. Indagano i Carabinieri. (FONTE ANSA).