Sequestro di pescato abusivo, multe ed esercitazioni per la Guardia Costiera

Giorni di addestramento e attività operative

Attualità
martedì 30 giugno 2020
di La Redazione
Sequestro di pescato abusivo, multe ed esercitazioni per la Guardia Costiera
Sequestro di pescato abusivo, multe ed esercitazioni per la Guardia Costiera © Vastoweb

VASTO. Intense sono risultate le ultime settimane per gli uomini e le donne dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto impegnati in esercitazioni periodiche e varie attività operative.

Nello specifico, presso il porto turistico di San Salvo si è svolta l’esercitazione antincendio simulando un principio di incendio a bordo di un’imbarcazione da diporto e coinvolgendo, oltre ai mezzi nautici e terrestri della Guardia Costiera, personale dello stesso sodalizio nautico, del Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Vasto, della Polizia Municipale di San Salvo e del personale della Croce Rossa Italiana.

La sinergia di personale e mezzi messi in azione ha permesso di portare a termine, in tempi rapidi, tutte le operazioni di contenimento e spegnimento dell’unità interessata dall’incendio nonché la messa in sicurezza delle altre imbarcazioni vicine e la tutela delle strutture portuali, scongiurando ogni possibile forma di inquinamento ambientale.

Altre interessanti esercitazione si sono svolte a bordo del Rimorchiatore Fortitudo della Società Castalia, durante la quale il personale della Guardia Costiera di Vasto ha presenziato l’attività addestrativa periodica dell’equipaggio del mezzo disinquinante al fine di verificare l’efficienza dei mezzi in dotazione nonché l’operatività del personale, come previsto dalla convenzione tra il Ministero dell’Ambiente e la stessa società Castalia.

Tutte le esercitazioni hanno confermato un buon livello di addestramento del personale per una valida ed efficace risposta in caso di emergenza in mare, incendio o inquinamento che sia.

Nel contempo tutti i militari del Circomare, in considerazione dell’attività operativa della stagione estiva, hanno svolto un corso di formazione BLSD grazie alla collaborazione della Società Nazionale di Salvamento e della Salvamento Agency attraverso l’infermiere specializzato Ciro Sperinteo.

In relazione alle varie esercitazioni e all’attività addestrativa svoltasi in questo periodo l’Ufficio Circondariale Marittimo ringrazia per la preziosa collaborazione tutti i Comandi, le Associazioni, i concessionari e gli utenti del mare intervenuti.

Nello stesso periodo non è di certo mancata l’attività operativa e di polizia marittima per il personale di Circomare che ha portato ad accertare e sanzionare 6 violazioni amministrative in materia di pesca per una somma complessiva di 10.500 euro ed il sequestro di 10 attrezzi da pesca abusivamente posizionati. Il prodotto ittico sequestrato è stato di circa 11 kg di pescato vario, donato in beneficienza, e ben 250 kg di vongole, rigettate in mare in quanto ancora vive.

Importantissima attività si è svolta in questi giorni con la distruzione di un ordigno bellico inesploso grazie all’intervento del Nucleo Sdai della Marina Militare che con il supporto della dipendente motovedetta CP 538, ha assicurato la bonifica del tratto di mare interessato, rimuovendo ed eliminando la fonte di pericolo, il tutto sotto il coordinamento della Prefettura di Chieti.

Sul demanio di giurisdizione gli uomini e le donne del Circomare, durante l’attività di pattugliamento, hanno accertato 3 violazioni per auto in sosta sul demanio, uno scavo non autorizzato e accensione di fuoco in spiaggia per un ammontare di 1.438,00 euro, mentre in ambito portuale sono state elevate ben 11 contravvenzioni per oltre mille euro di sanzioni.

È altrettanto alta l’attenzione, da parte del personale della Guardia Costiera, al settore diportistico verificando il corretto e sicuro utilizzo dei natanti e delle imbarcazioni da diporto in navigazione nelle acque di giurisdizione.

Con l’inizio della stagione estiva l’Ufficio Circondariale Marittimo ha intensificato l’attività di pattugliamento a terra ed a mare, come disposto dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto con l’attività “Mare Sicuro”, al fine di salvaguardare la balneazione e la vita umana in mare nonché vigilare sulla sicurezza della navigazione e tutelare l’ambiente costiero e l’ecosistema marino, al riguardo quale ulteriore utile strumento di prevenzione per l’utenza del settore diportistico si richiamano le “Linee Guida per la Nautica da diporto e la sicurezza della balneazione consultabili sul sito web del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti .

La Guardia Costiera di Vasto coglie l’occasione in ultimo per ricordare agli utenti del mare le regole basilari e fondamentali per vivere in sicurezza e tranquillità le giornate al mare e di consultare il sito internet ufficiale del Comando https://www.guardiacostiera.gov.it/vasto/ per ulteriori e maggiori informazioni.