Metanodotto Larino-Chieti, un evento musicale a tutela dell'ambiente

Attualità
San Salvo mercoledì 04 dicembre 2019
di La Redazione
Scuola di Musica “ Orizzonti Musicali” di Introdacqua
Scuola di Musica “ Orizzonti Musicali” di Introdacqua © fabtizi

SULMONA. Un’ altra iniziativa promossa dal coordinamento NO Hub del Gas ha avuto luogo domenica scorsa al presidio permanente di Case Pente di Sulmona nei terreni adiacenti a quelli dove è stata autorizzata la realizzazione di una centrale di spinta e compressione del gas metano di SNAM, opera a servizio del metanodotto TAP che partendo dall’ Azerbayjan è arrivato in questi giorni in Puglia. L’ opera, inutile e dannosa che prevede di risalire la dorsale Appenninica in aree di grande pregio naturalistico oltre che di grande vulnerabilità sismica ed idrogeologica toccherà anche il Molise nel tratto Larino- Chieti e il prezioso bosco di Corundoli.

Il contestato impianto, oltre a risultare altamente inquinante trasporterà metano, gas climalterante il cui uso dovrebbe essere drasticamente ridotto per contenere il fenomeno del riscaldamento globale. Dopo il ciclo di incontri di educazione ambientale rivolto ai più piccoli, il palcoscenico di Case Pente ha ospitato i ragazzi della Crescendo Brass Band di Introdacqua, diretti dal maestro Luca Di Francesco. Un evento molto partecipato in cui gli ottoni della Scuola di Musica “Orizzonti Musicali” di Introdacqua hanno espresso in musica il valore della tutela dell’ ambiente ed il rispetto per il territorio.