​Hamid racconta la bellezza del credo musulmano

A San Salvo ogni venerdì la preghiera comunitaria musulmana

Attualità
San Salvo martedì 10 settembre 2019
di Maria Napolitano
Più informazioni su
Hamid Hafdi
Hamid Hafdi © SanSalvoweb

SAN SALVO. Per i credenti Dio non divide mai perché Lui è il Dio che ama ogni uomo in maniera infinita: è come un padre che ama profondamente i suoi figli. Quando c'è guerra tra gli uomini per motivi religiosi la causa scatenante non è mai il credo ma il fanatismo dell'uomo che usa Dio a suo uso e consumo. Può un padre desiderare che i propri figli siano in guerra tra loro?

Religione cristiana e musulmana possono sembrare quasi opposte eppure hanno molto in comune.

Hamid Hafdi (leggi), mediatore culturale musulmano di origine marocchina che vive in Italia dal 1986, molto conosciuto a Vasto, San Salvo e dintorni, ha raccontato lo stile della preghiera musulmana.

"La nostra giornata è scandita da cinque momenti di preghiera personale:

  • all'alba prima che sorga il sole
  • ora di pranzo
  • pomeriggio
  • al tramonto del sole
  • sera

La preghiera musulmana è fatta di riti profondi per lodare Dio, e di lettura di versetti del corano. Noi siamo sempre in dialogo con Lui, c'è una linea diretta che ci unisce in maniera profonda con Allah. La moschea rappresenta il luogo per eccellenza del contatto con Dio. Pur non avendo nel nostro territorio luoghi di culto musulmani cerchiamo di non rinunciare alla nostra preghiera comunitaria. A San Salvo noi musulmani, quando il lavoro ce lo permette, ci riuniamo ogni venerdì in via Parri a ora di pranzo. Per noi il venerdì è un giorno molto importante: lo si può paragonare alla domenica dei cristiani.

Anche noi crediamo in Gesù ma non come figlio di Dio ma come uno dei grandi profeti che ci illustrano la strada da seguire. E sua madre, Maria ha un posto privilegiato nel nostro Corano che ne parla molto più della bibbia cristiana. Per noi musulmani Maria è la prima donna in assoluto. Non usiamo immagini per rappresentarla perché nel nostro cuore lei supera ogni inimmaginabile bellezza.

Noi non abbiamo bisogno di intercessori per rivolgerci a Dio."