Il Cammino Materano di sei sansalvesi, da Bari a Matera su due ruote

Attualità
San Salvo domenica 11 agosto 2019
di Monica Cimini
Più informazioni su
Il Cammino Materano di sei sansalvesi, da Bari a Matera su due ruote
Il Cammino Materano di sei sansalvesi, da Bari a Matera su due ruote © SanSalvoWeb

SAN SALVO. Marco Fiore, Antonio Fitti, Graziano La Fratta, Anselmo Lanza, Federico Loreta e Nicola Menna sono partiti lunedì mattina 5 agosto, con il regionale delle sei, zaino in spalla e mountain bike, per il Cammino Materano intraprendendo la "Via Peuceta" che partendo da Bari conduce a Matera.

Giunti alla stazione di Bari verso le 10, hanno subito raggiunto la Basilica di San Nicola di Bari, il punto di partenza della Via Peuceta. Lunedì sera avevano già conseguito le prime due tappe.

Al termine del secondo giorno sono giunti a Gravina di Puglia, dove purtroppo è stata loro comunicata la notizia inaspettata della scomparsa di Eraldo Cilli, caro amico di Anselmo Lanza, che decide di tonare indietro per dare conforto alla famiglia, ma con il cuore proseguirà il Cammino insieme al gruppo.

Il 7 agosto il gruppo arriva alla città dei sassi, la splendida Matera, ultima tappa del cammino nella quale riceve il Testimonium, la pergamena che attesta l’aver percorso almeno 170 km in bicicletta o 100km a piedi.

Il giorno seguente con un giro di boa da record, riprendono la strada al contrario fino ad Altamura.

Il 9 agosto l’impresa può dirsi compiuta, Antonio, Graziano, Federico, Nicola e Marco tornano a Bari.

Il 10 agosto nel giorno delle stelle cadenti i pellegrini sono tornati a San Salvo.

Tra caldo, zanzare e ruote bucate viene da chiedersi cosa li abbia spinti ad intraprendere questa impresa. Il piacere di stare insieme e la voglia di avventura in primis ed anche la passione per la mountain bike, lo sport ideale per chi ama la natura. L’ intraprendere un cammino di questo tipo implica l’avvicinarsi a nuove culture in un contesto privo di comfort dove si incontrano persone che “hanno avuto la stessa pensata”.

Forza ragazzi alla prossima avventura.

"…Né un albero né una casa rompevano l’ampia distesa di pianura che raggiungeva il limite del cielo in tutte le direzioni…"

L. Frank Baum