Un'anziana signora: "San Salvo ha la cappa di San Pietro"

Attualità
San Salvo giovedì 11 luglio 2019
di Maria Napolitano
Più informazioni su
Il giorno dopo la tempesta: sole
Il giorno dopo la tempesta: sole © SanSalvoWeb

SAN SALVO. Cosa può l'uomo contro il tempo? Sono ancora nella mente di tutti le scene quasi apocalittiche viste e sentite dalla finestra, sui social, si gruppi WhatsApp o sulla rete nella giornata di ieri. Pioggia, vento, grandine, tuoni e fulmini hanno caratterizzato il pomeriggio tempestoso del 10 luglio 2019 non solo a San Salvo ma in diversi altri posti.

Alberi, omprelloni, pali di luce e gazebo divelti per il forte vento, sottopassaggi e cantine allagate, buchi e ammaccature sui parabrezza e sulle carrozzerie delle macchine, vetri rotti, raccolti distrutti sono solo alcuni dei danni causati dal maltempo di ieri pomeriggio.

Un'anziana signora sansalvese vedendo quanto era accaduto in altri posti per via del maltempo e confrontando la situazione sansalvese ha commentato con un vecchio modo di dire "San Salvo ha la cappa di San Pietro".

Stamattina, grazie al pronto intervento di chi di dovere e di tutti gli operatori e operai del comune e delle associazioni di protezione civili operanti a San Salvo, e dei titolari e degli operai dei vari stabilimenti balneari presenti sul lungomare sansalvese, tutto o quasi è tornato alla normalità come se non fosse successo niente. Alle 8.30 c'erano solo alcuni operai che stavano risistemando

Purtroppo non possono dire altrettanto gli agricoltori colpiti dalla grandine che ha distrutto il lavoro di un'intera stagione.