San Salvo si stringe in un abbraccio per l'ultimo saluto a Christian Cerbone

Attualità
San Salvo martedì 14 maggio 2019
di A.S.
Più informazioni su
San Salvo si stringe in un abbraccio per l'ultimo saluto a Christian Cerbone
San Salvo si stringe in un abbraccio per l'ultimo saluto a Christian Cerbone © SanSalvoWeb

SAN SALVO. Erano centinaia i giovani, in piazza San Vitale davanti la chiesa di San Giuseppe per l'ultimo saluto a Christian Cerbone, che a soli 19 anni si è spento giovedì scorso dopo una partita di calcetto (leggi). Decine e decine i ragazzi usciti prima da scuola, presenti per il loro ultimo saluto all'amico, disorientati da una perdita così grave ed inaspettata.

C'erano gli amici del Palizzi, dove il ragazzo si era diplomato, con uno striscione con la scritta "Per sempre sarai in un sorriso inaspettato", poi gli amici della Caravella, dove Christian lavorava ogni stagione, che indossavano una maglietta con la scritta "Ti aspetteremo perché sei tu che porti il sole", e gli amici di una vita, che lo hanno accompagnato nel tragitto che dalla sua abitazione in via Tobruk lo ha condotto in chiesa.

Sono stati loro a volerlo accompagnare in chiesa, a spalla, erano lì con lui fino all'ultimo, sotto una pioggia battente.

Presente anche il sindaco Tiziana Magnacca e l'assessore Tonino Marcello, che hanno voluto portare alla famiglia il sostegno di tutta la città per un lutto così profondo.

Nella sua omelia don Raimondo Artese, affiancato anche da don Beniamino Di Renzo, ha cercato di dare conforto a tutti i presenti, nello spiegare una morte così prematura, "La morte di Christian può essere un segno di Dio, Signore siamo qui a chiederti di aiutarci a vivere nel tuo amore a non perderci".

Sulla bara bianca la divisa dell'esercito che avrebbe dovuto indossare.

"Grazie, un grazie che chiunque ti abbia conosciuto dovrebbe dire. Avevi un cuore immenso e ad ognuno di noi ne hai lasciato un pezzo. Grazie per tutte le volte che mi sei stato vicino. Ora abbiamo un bellissimo soldatino che ci vede dal cielo, non smetterai mai di far parte della nostra famiglia. Tu continua a ballare come noi continueremo a fare con te. Ciao Cri". La lettera che una sua compagna di scuola ha voluto leggere per il suo ultimo saluto, e poi le parole toccanti della mamma di Christian Carmela, che ha voluto ringraziare tutti coloro che sono stati vicini alla famiglia, "Grazie, grazie a tutti".

"Ciao Christian sarai sempre nel cuore di ognuno di noi", una delle sue insegnanti.

"Oggi è il giorno del dolore, del silenzio, della preghiera, davanti a questa bara bianca, non troviamo le parole adeguate. Al Palizzi di Vasto, siamo tutti in lutto, tutti lo ricordiamo, non solo per il suo affetto, ma per la sua simpatia, per la sua sempre grande partecipazione. Voglio portare la nostra vicinanza come istituto alla famiglia agli amici. Ti ricorderemo sempre così solare", queste le parole della dirigente del Palizzi Nicoletta Del Re.

"Siamo vicini a questa famiglia, agli amici, da mamma mi rivolgo a Carmela. È sempre difficile confortare chi è nel dolore, soprattutto una madre. Sono qui in rappresentanza della nostra città, voglio farti sentire che la comunità intera vi è vicina". Le parole del sindaco Tiziana Magnacca.

La bara è poi stata accompagnata fuori dalla chiesa, con un lungo applauso e da palloncini che si sono librati in cielo, sotto una pioggia battente.