La marcia contro le discariche a Valle Cena

Trattori, sindaci e cittadini in marcia contro le discariche a Valle Cena

Attualità
San Salvo sabato 16 marzo 2019
di Antonia Schiavarelli
Più informazioni su
La marcia contro le discariche a Valle Cena
La marcia contro le discariche a Valle Cena © SanSalvoWeb

CUPELLO. A Valle Cena, per la protesta contro i progetti di nuove discariche, i principali protagonisti questa mattina erano i trattori, di quegli agricoltori che vedono i propri terreni e colture messi a rischio con dei progetti che andranno ad incidere notevolmente sull'ambiente della vallata del torrente Cena già fragile, le cui acque sono classificate come "pessime" dall'ARTA l'Agenzia Regionale per la Tutela dell'Ambiente.

Tanti i cittadini ed i sindaci presenti a questa prima iniziativa di protesta, organizzata dal Comitato per la Difesa del Comprensorio Vastese, in prima fila il sindaco di Furci Angelo Marchione che da anni combatte la battaglia della sua comunità contro il progetto della Vallecena srl di Gianni Pretoro, presenti anche i sindaci e gli amministratori di Dogliola, Lentella, San Buono, Fraine, Monteodorisio, Scerni, Tufillo e Vasto. Assenti invece esponenti politici di Cupello e San Salvo.

Oltre 2mila le firme già raccolte dal Comitato per la difesa del Vastese che verranno presentate alla Regione Abruzzo, per far sentire forte la voce dei cittadini che non condividono le scelte fin qui intraprese sul destino di questo territorio.

Il 19 marzo sarà nuovamente sul tavolo regionale con la Conferenza dei Servizi il progetto della discarica della Vallecena srl, il comune di Furci ha messo a disposizione un pullman per quei cittadini che vorranno essere presenti a Pescara per rendere evidente alla nuova classe politica regionale il proprio dissenso.