Tribunale di Vasto, confermata la giornata di astensione del 18 marzo

Melone: "Occorre inviare un segnale chiaro alla politica affinché possa prendere una posizione sulla carenza personale e sulle sorti del Tribunale"

Attualità
San Salvo mercoledì 13 marzo 2019
di La Redazione
Vittorio Melone
Vittorio Melone © vastoweb.com

VASTO. Dopo l'incontro di ieri a Roma inerente la mancanza di personale del Tribunale di Vasto e le sue conseguenti sorti è confermata la giornata di astensione dalle udienze prevista per il 18 marzo come ribadito dal Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Vasto, Vittorio Melone:

"Si ricorda che la giornata di astensione prevista per il 18 marzo e il contestuale svolgimento dell'assemblea del Foro di Vasto aperta ai Magistrati, ai Parlamentari nazionali e regionali, al Presidente
Marsilio e ai Sindaci del circondario del Tribunale, avrà certamente luogo così come previsto.

Tanto si precisa al fine di superare la confusione che può essere stata generata al riguardo dalle numerose notizie riportate dalla stampa negli ultimi giorni, tra le quali quella più rilevante relativa all'incontro
tenutosi a Roma il 12 marzo con i massimi vertici del Ministero della Giustizia.

Occorre infatti inviare un segnale chiaro alla politica affinché possa prendere una posizione non solo riguardo alla norma necessaria per il ripristino delle adeguate unità di personale amministrativo, che va
calendarizzata in Parlamento, ma anche circa il futuro della sede giudiziaria di Vasto; su questo tema, infatti, la politica è chiamata a decidere al più presto e non nel 2021, anche perché tra 15 mesi la
Procura deve sapere in quale sede giudiziaria dovrà calendarizzare i processi.

Confidiamo nella partecipazione ai lavori dell'assemblea da parte di tutti i soggetti politici ed istituzionali coinvolti, poiché il problema della salvaguardia del Tribunale di Vasto e del suo regolare
funzionamento è tema posto all'opinione pubblica in particolar modo dagli avvocati, in quanto osservatori privilegiati, ma afferisce agli interessi di tutti i cittadini."