Nuovo bando per alloggi di edilizia residenziale pubblica

La Giunta municipale ha dato mandato per l'indizione di un nuovo bando per rinnovare una graduatoria ferma da 10 anni

Attualità
San Salvo giovedì 06 dicembre 2018
di Antonia Schiavarelli
Più informazioni su
Alcuni alloggi costruiti dall'Ater
Alcuni alloggi costruiti dall'Ater © Google

SAN SALVO. Con delibera di giunta n.200 del 22 novembre 2018, l'amministrazione comunale ha dato mandato al dirigente delle Politiche Sociali di preparare un nuovo bando per l'assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

L'ultimo bando risale al 2005, una integrazione è stata fatta nel 2008, da allora nulla. Oltre agli alloggi dell'Ater, ci sono anche gli alloggi di proprietà del comune circa sedici, che sono riservati ad edilizia popolare. Sembrerebbe che ad oggi si siano liberati due alloggi, uno dell'Ater, l'altro del comune di San Salvo. Da qui la necessità di procedere ad un aggiornamento della graduatoria.

Sembra inoltre che gli uffici comunali stiano procedendo ad un controllo per verificare che gli occupanti attuali degli alloggi abbiano ancora tutti i requisiti necessari per occupare gli stessi.

Sono poche le abitazioni riservate ad edilizia residenziale pubblica a San Salvo, sedici quelle comunali, una delle quali messa in vendita con un'asta pubblica al costo di circa 110 mila euro.

La necessità di alloggi popolari, soprattutto con la crisi è diventata un'emergenza. L'Ater (L’Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale), nata nel 1921 come Istituto Autonomo Case Popolari trasformato nel 1999 in Ater, ha costruito a San Salvo con il boom economico della fine degli anni '70, decine di alloggi, alcuni dei quali oggi riscattati, altri ancora di proprietà dell'Ater, andando a diminuire ulteriormente la disponibilità dell'ente.