Quattro sansalvesi sul Cammino di San Tommaso in mountain bike

In soli sei giorni hanno percorso 360 chilometri percorrendo sentieri impervi

Attualità
San Salvo domenica 12 agosto 2018
di Monica Cimini
Più informazioni su
Anselmo Lanza, Antonio Fitti, Graziano La Fratta e Marco Fiore
Anselmo Lanza, Antonio Fitti, Graziano La Fratta e Marco Fiore © SanSalvoWeb

SAN SALVO. Sono partiti alle ore 10:00 del 4 agosto da piazza San Pietro a Roma e sono arrivati giovedì 9 agosto alle ore 16:00 alla basilica di San Pietro di Ortona, Anselmo Lanza, Antonio Fitti, Graziano La Fratta e Marco Fiore.

Spinti dalla voglia di avventura, hanno percorso il Cammino di San Tommaso, in mountain bike, 360 km tra i boschi dell’Appennino, lungo il percorso che fece Santa Brigida più di 650 anni fa.

I chilometri non sembrano tanti messi a confronto con altri cammini; il cammino di Sigerico da Canterbury a Roma, conta 1800 chilometri e 105 tappe. Il cammino di San Tommaso, però, si snoda tra sentieri in salita immersi nella natura e disagevoli discese. Il dislivello tra la tappa più vicina al livello del mare e quella più vicina al cielo è di ben 1800 metri.

Anselmo Lanza, Antonio Fitti, Graziano La Fratta e Marco Fiore sono riusciti nell’impresa in soli sei giorni, un giorno in meno rispetto alla usuale tabella di marcia.

Il desiderio di riuscire nell’impresa e la forza della loro grande amicizia hanno avuto la meglio sull’impervio cammino immerso nella natura.